Scotch Whiskey without ice in glasses, rustic wood background, copy space

La perfetta degustazione di whisky

shutterstock_1619644021(2)

Con i seguenti 5 consigli dello Zio, il tuo ingresso nel mondo delle degustazioni di whisky sarà sicuramente un successo. Desidero fornirti un vocabolario importante per aiutarti a cogliere al massimo ogni sfumatura del tuo whisky.

1° consiglio: l’umore

Lo stato d’animo influisce incredibilmente sulla nostra percezione. Se siamo di cattivo umore, tendiamo a percepire le cose in modo più negativo. Questo vale anche per il single malt whisky, ovviamente. Perciò, uno stato d’animo positivo è essenziale per una degustazione di whisky di successo. Dopotutto, si tratta di un piacere e dovrebbe essere un momento divertente, sia che si partecipi a una degustazione da soli o con gli amici!

2° consiglio: la scelta del bicchiere

Molto spesso, nei film e in televisione, abbiamo visto uomini sorseggiare il whisky da grandi bicchieri, magari anche “on the rocks” (con ghiaccio). Naturalmente, questa è una scelta personale, ma se desiderate una vera e propria degustazione, vi consigliamo di optare per il bicchiere Glencairn. La sua leggera forma a tulipano facilita lo sviluppo dei singoli aromi e offre le migliori condizioni per un’esperienza di degustazione completa. La forma a bulbo permette di scaldare delicatamente il whisky con le mani, liberando ulteriori sfumature aromatiche. Nella parte superiore affusolata del bicchiere, i diversi aromi vengono guidati e intensificati. Sia che scegliate un bicchiere Glencairn o uno simile da degustazione, la forma a tulipano è stata dimostrata essere la migliore per apprezzare appieno il whisky. Per i whisky robusti e affumicati, è possibile optare anche per bicchieri più grandi, come i tumbler. Tuttavia, i whisky leggeri e delicati rischiano di perdere la loro complessità se degustati in tumbler di grandi dimensioni.

iStock-1250086272-1-scaled (1)
3° consiglio: La scelta del whisky

Un secondo aspetto importante per la colorazione del whisky è il tipo di botte utilizzata. In particolare, il tipo di quercia utilizzato e il suo precedente contenuto giocano un ruolo fondamentale. Oltre alla quercia bianca americana, nell’industria del whisky si utilizza anche la quercia europea, conosciuta come “Quercus Robur”. Le botti di rovere europeo hanno ospitato in passato vino, porto e sherry e grazie alla presenza di residui, conferiscono al whisky colori significativamente più scuri e rossi. Sono quindi ideali per la fase di post-maturazione, anche chiamata “finishing”, in quanto rilasciano rapidamente colore e aromi nel whisky. I whisky che hanno maturato a lungo in botti di sherry possono presentare una tonalità mogano o quasi nera quando vengono imbottigliati.

4° consiglio: Aggiungere acqua – sì o no?

I whisky ad alta gradazione alcolica possono rivelare nuovi e sorprendenti aromi quando gli si aggiunge una piccola quantità di acqua. Ma cosa intendiamo con “alta gradazione alcolica”? Dai 46% in su, è il caso in cui vale la pena considerare l’aggiunta di acqua al whisky. Questo è particolarmente evidente nei cosiddetti whisky “cask strength”, i quali possono avere una gradazione molto superiore al normale 40%, spesso raggiungendo livelli significativamente più alti.

Per diluire il whisky, si preferiscono generalmente acque naturali con una bassa mineralizzazione. Tuttavia, per coloro che cercano un’esperienza autentica, esiste anche l’opzione di utilizzare un’acqua proveniente direttamente dalla Scozia.

Quando si tratta di aggiungere acqua, la quantità può fare una differenza significativa. L’uso di una pipetta offre un controllo preciso sulla quantità desiderata, permettendo un dosaggio goccia per goccia. D’altra parte, una caraffa può essere utilizzata per un versaggio più libero, ma è consigliata a chi ha più esperienza nel dosare l’acqua nel whisky. Scegliere tra una pipetta e una caraffa dipende dalla preferenza personale e dal livello di controllo che che si desidera avere sul processo di diluizione.

Se vuoi saperne di più sul rapporto tra whisky e acqua, qui trovi l’articolo.

header_guida-whisky.jpg
5° consiglio: Ruota degli aromi e tasting notes

Può essere una vera sfida dare un nome alle nostre impressioni olfattive e gustative. Per questo, la ruota degli aromi può fornire ispirazione e supporto, aiutando ad esplorare i diversi registri degli aromi uno per uno e magari scoprendo la parola esatta e il gusto che si ha sulla punta della lingua. In seguito, l’ideale è annotare le proprie impressioni direttamente sul foglio di Tasting Notes da Whisky Club Bozen/Zio Whisky, in modo da non dimenticare le sensazioni provate con i rispettivi whisky.

Piccoli trucchi per la degustazione

Tenere la bocca aperta
Per i novizi delle degustazioni, alcuni tipi di whisky possono avere aromi troppo intensi o una gradazione alcolica troppo forte, causando il classico bruciore durante l’analisi olfattiva. Un modo per ovviare a questo problema è tenere la bocca leggermente aperta mentre si annusa il whisky, così da ridurre la sensazione di bruciore e poter percepire appieno tutte le note aromatiche. Inoltre, ciascuno di noi ha una narice più “forte” in grado di percepire meglio alcune sfumature; fai qualche prova per capire quale sia la tua e poter godere al meglio della degustazione.

Quale narice usare?
Durante la degustazione, prova ad annusare il whisky alternando la narice sinistra e quella destra. Noterai che una delle due narici è più sensibile e ti permette di riconoscere meglio gli aromi. Utilizza questa narice come punto di riferimento nelle tue future degustazioni.

Lasciare il whisky in bocca
Un altro prezioso consiglio per chi degusta whisky è trattenere il distillato in bocca per circa 5-10 secondi prima di deglutire. Sebbene inizialmente questa sensazione possa sembrare fastidiosa, ci si abitua rapidamente, e il piacere della degustazione ne risulta notevolmente migliorato. In questo modo, tutte le parti della bocca, compreso il palato, la parte sotto la lingua e le pareti interne delle labbra contribuiscono all’esperienza gustativa complessiva.

Usare il caffè per resettare l’olfatto tra gli assaggi
Per liberare il naso tra un assaggio e l’altro, mettete sul tavolo un barattolo di caffè in grani e annusatelo tra un assaggio e l’altro.

Whisky consigliati
per principianti

Glenlivet 12-year-old Double Oak

Gradazione: 40,0%

Eccellente single malt di 12 anni della distilleria Glenlivet nello Speyside, che matura in botti di rovere europee e americane. È un'espressione immensamente popolare che è scomparsa dagli scaffali nel 2015, ma da allora è tornata! Un grande esempio del carattere dei whisky di Glenlivet, che vanta un'abbondanza di frutta, fiori fragranti e note di malto mielate, il tutto accompagnato da una sensazione cremosa in bocca.
34,90 €
49,86 € / l
Glenlivet 18-year-old Batch Reserve

Gradazione: 40,0%

Questo eccellente whisky scozzese single malt di 18 anni di Glenlivet è un classico dram dello Speyside, maturato in una combinazione di botti di rovere americano di primo e secondo riempimento e di sherry. Ha vinto due ori all'International Wine and Spirits Competition.
79,90 €
114,14 € / l
Nikka Whisky from the Barrel

Gradazione: 51,4%

La pluripremiata miscela Nikka Whisky From The Barrel è assolutamente ricca di sapore. Imbottigliato a 51,4% ABV. La miscela combina sia whisky single malt che whisky di cereali provenienti dalle distillerie Miyagikyo e Yoichi, che sono poi stati sposati in una grande varietà di botti, tra cui botti di bourbon, botti di sherry e hogshead di ricarica. Un'enorme profondità di sapori in questo straordinario whisky giapponese. Non lo raccomanderemo mai abbastanza.
43,90 €
87,80 € / l
Fettercairn 12-year-old

Gradazione: 40,0%

Una delle quattro nuove espressioni di Fettercairn lanciate nell'agosto 2018, il Fettercairn 12 Year Old è stato concepito per incarnare il carattere floreale e di frutta esotica della distilleria. È stato maturato in botti di bourbon di quercia americana e imbottigliato al 40% di ABV.
49,90 €
71,29 € / l
Ardbeg An Oa

Gradazione: 46,6%

È risaputo che la distilleria Ardbeg può essere soggetta a venti incredibilmente forti, piogge battenti e a inquietanti coperture di haar. Tuttavia, questi frequenti eventi atmosferici sarebbero molto più estremi se non ci fosse il Mull of Oa. Dal punto di vista topografico, la distilleria è riparata dagli eccessi del potente Atlantico da questa penisola arrotondata nel sud di Islay. Questo vasto promontorio sporgente è l'ispirazione per Ardbeg An Oa! Come il Mull of Oa, è notevolmente arrotondato. Ciò è dovuto in gran parte a un periodo trascorso nel nuovo Gathering Vat di Ardbeg. All'interno di questo recipiente vengono uniti whisky provenienti da diversi tipi di botte, tra cui il dolce Pedro Ximenez, lo speziato Virgin charred oak e l'intenso ex-bourbon, dove si mescolano e si amalgamano. Il risultato è un dram con una potente affumicatura, mitigata da una dolcezza morbida e deliziosa. La tipica torba di Ardbeg, il cioccolato fondente e l'anice sono avvolti da un morbido e setoso gusto di toffee, pepe nero e chiodi di garofano, prima di salire verso un intenso crescendo di sapore. Non filtrato a freddo.
66,90 €
95,57 € / l
%
Bowmore 12-year-old

Gradazione: 40,0%

Il cuore della gamma Bowmore, il 12 anni mostra alcune belle note costiere con una delicata torba; è l'equilibrio che l'elemento floreale presenta a renderlo un ottimo imbottigliamento d'ingresso per Bowmore.
32,00 € 37,00 € -14%
45,71 € / l
Chita Distiller's Reserve

Gradazione: 43,0%

Questo single grain whisky di Suntory è stato maturato in una combinazione di botti ex-vino, ex-sherry ed ex-bourbon. È un whisky ben bilanciato, con un corpo leggero e aromi complessi di mentolo, miele di manuka e acqua di rose al naso, seguiti da bacche di vaniglia, cardamomo e noce moscata al palato.
54,90 €
78,43 € / l
Matthew Fireplace 70cl

Gradazione: 46,6%

Dall’unione di Dream Whisky e Mr Matthew nasce il desiderio di creare un whiskey che affonda le sue radici nella tradizione irlandese e allo stesso tempo celebra lo stile di vita italiano, prestando estrema attenzione alla selezione dei cereali utilizzati e alle tecniche di fermentazione e distillazione. La prima release ufficiale è stata chiamata FIREPLACE, il whiskey che riaccende i ricordi, il cui nome vuole rievocare la sensazione che si prova quando se ne degusta una porzione.
74,90 €
107,00 € / l
Rittenhouse Straight Rye

Gradazione: 50,0%

Estremamente apprezzato dagli amanti del Rye, questo whiskey è un must per gli appassionati del whiskey americano. Complesso e potente, è l'ideale per un Manhattan con il Rye. Ha persino conquistato il titolo di Miglior Whiskey Americano del Mondo ai World Whisky Awards 2010, superando la concorrenza, incluso George T. Stagg.
41,90 €
59,86 € / l
Port Askaig 08-year-old SMS

Gradazione: 45,8%

Whisky scozzese single malt di 8 anni dell'Isola di Islay, imbottigliato per la gamma Port Askaig di Speciality Drinks. Piacevolmente affumicato ed elegante - un'ottima introduzione alla gamma.
54,90 €
78,43 € / l
Consigliato
Cotswolds Signature Small Batch Release

Gradazione: 46,0%

Primo whisky mai prodotto nelle Cotswolds, il pluripremiato Cotswolds Signature Single Malt Whisky è prodotto utilizzando il miglior orzo Cotswold coltivato localmente e tradizionalmente maltato a terra. Appartenente alla Collezione Classics, il Signature Single Malt predilige le note fruttate, ricche e decise, che derivano dalla maturazione nelle nostre ex barrique di vino rosso altamente attive STR (Shaved, Toasted and Re-charred). Miscelato con whisky maturato in botti ex-Bourbon di primo riempimento, questo single malt presenta note di miele, frutti rossi e un pizzico di melassa.
59,90 €
85,57 € / l
%
Knob Creek Rye Small Batch

Gradazione: 50,0%

Il Rye Whiskey di Knob Creek è finalmente arrivato! Presentato negli Stati Uniti nel 2012, il Rye di Knob Creek è arrivato anche sulle nostre coste, portando con sé un profilo aromatico che rappresenta un meraviglioso equilibrio tra i classici whiskey di segale speziati e i bourbon più dolci e vanigliati ad alto contenuto di segale.
38,00 € 42,90 € -11%
50,67 € / l
Linkwood 2011 Wilson & Morgan Barrel Selection

Gradazione: 46,0%

Dalla lunga collaborazione con il nostro importatore ungherese, abbiamo ottenuto alcune botti superlative che erano state utilizzate in precedenza per invecchiare il dolcissimo vino Patricius di Tokaj. Quale miglior abbinamento che con un whisky fruttato e floreale dello Speyside. Dopo un finish di due anni in queste preziose botti, siamo appagati dal risultato. Come previsto, è molto succulento: al naso offre molta uva sultanina, datteri, albicocche e pesche, pur mantenendo un carattere agrumato che evita eccessi di dolcezza. È abbastanza caratterizzato dalla cera e ipermaturo, tuttavia, e questi tratti si ritrovano anche al palato. Pur non tradendo il carattere dello Speyside, ha un tocco marcatamente mieloso, di nuovo con un’equilibrata influenza delle note di macedonia e agrumi canditi. L’elevata acidità del vino impedisce la stucchevolezza, e rimane quindi molto appetitoso e pepato.
54,90 €
78,43 € / l
Maker's Mark Red Wax

Gradazione: 45,0%

Maker's Mark è un bourbon whisky prodotto a Loretto, nel Kentucky. La distilleria Maker's Mark è stata fondata nel 1954 e oggi produce circa 1 milione di bottiglie di whisky all'anno. Il marchio Maker's Mark è noto per il suo sigillo di cera rossa, che viene applicato a mano su ogni bottiglia. Secondo il produttore, il bourbon Maker's Mark è distillato con la gradazione più bassa di qualsiasi altro whisky statunitense. In questo modo si ottiene un bourbon che conserva un sapore ricco. Sviluppato da Bill Samuels Sr, ha sostituito la segale con grano rosso invernale per ridurre la sensazione di bruciore del whisky. Un whisky brillante (NB: Maker's Mark è una delle poche distillerie negli Stati Uniti a scrivere whisky senza la "e"!), prodotto con un mashbill che utilizza il grano al posto della segale. Il risultato, quindi, può essere descritto come un "wheated bourbon", e per questo è ancora più morbido e cremoso! Maker's Mark è prodotto con un processo di sour mash, il che significa che ogni lotto di whisky è prodotto utilizzando una parte del mash fermentato del lotto precedente. Questo rende il whisky Maker's Mark unico, in quanto ogni lotto ha un proprio profilo aromatico.
31,90 €
45,57 € / l
Ben Nevis 10-year-old

Gradazione: 46,0%

Whisky invecchiato per un minimo di 10 anni; marriage di botti ex bourbon e ex sherry imbottigliato al grado alcolico di 46%vol.
69,90 €
99,86 € / l
Matthew Fireplace 20cl

Gradazione: 46,6%

Dall’unione di Dream Whisky e Mr Matthew nasce il desiderio di creare un whiskey che affonda le sue radici nella tradizione irlandese e allo stesso tempo celebra lo stile di vita italiano, prestando estrema attenzione alla selezione dei cereali utilizzati e alle tecniche di fermentazione e distillazione. La prima release ufficiale è stata chiamata FIREPLACE, il whiskey che riaccende i ricordi, il cui nome vuole rievocare la sensazione che si prova quando se ne degusta una porzione.
27,90 €
139,50 € / l
backgroundimage-pionieri

Per pionieri coraggiosi

Una selezione di whisky con gusti insoliti e audaci, appositamente ricercati per coloro che amano sperimentare nuove e curiose sfumature.

I consigli sul whisky
dello Zio

In merito al whisky sorgono spesso numerose domande riguardanti il gusto dei diversi single malt, la corretta degustazione dei prodotti, il giusto stoccaggio delle bottiglie e alle differenze tra i vari whisky provenienti dai diversi paesi di produzione.

In questo sito troverete una raccolta di articoli specifici suddivisi per categorie che vi aiuteranno a rispondere a queste prime domande.

backgroundimage-zio

Contatto diretto

Lasciati consigliare personalmente da Zio Whisky